Tipi di canne da pesca: come sceglierle

Quanti tipi di canna da pesca esistono? Le tipologie in commercio sono moltissime e non è facile individuare quella giusta soprattutto se sei un neofita del settore. Ecco allora che ti elenchiamo le tipologie più diffuse, in modo da darti un’infarinatura minima sulle canne da pesca più conosciute. Se vuoi saperne di più visita il sito Pesca Sport San Polo. Partiamo dalle canne da pesca fisse, le più semplici in assoluto. Non sono dotate di porta mulinello e consistono in un fusto sottile con un anello piccolo che permette la giunzione della lenza. In genere si utilizzano per la pesca al tocco che si pratica nei torrenti.

Come scegliere le canne da pesca

Molto performanti le canne da pesca bolognesi, dotate di una grande flessibilità anche se molto delicate. Può essere lunga da 4 a 8 metri, ha il porta mulinello e fa parte delle canne telescopiche. Chi ama pescare in torrenti e nei fiumi può scegliere una canna da pesca teleregolabile, la cui lunghezza si può modificare. Ha una struttura molto più rigida rispetto alla bolognese. La Roubasienne è una canna da pesca perfetta per la pesca alla carpa. Ha una lunghezza che può giungere anche a 15 metri, una struttura fissa e non ha il mulinello. Visto il notevole peso richiede uno spazio abbastanza ampio per poterla piazzare.   

La canna da pesca all’inglese è composta da tanti anelli, si divide in tre sezioni e la sua particolarità è che la lunghezza non è mai superiore ai 5 metri. Nella prima parte c’è il mulinello, la seconda serve per effettuare il lancio e la terza è relativa alla tipologia di azione che svolge la canna. Può essere sia fissa che telescopica. Ci sono poi le canne per lo spinning, diverse a seconda del luogo in cui si pesca e per la gittata. La loro misura varia in base alle correnti e in genere si usa una canna non più lunga di 2,10 metri per posti dove sono molto forti mentre si predilige una canna da 2,40 metri dove le correnti sono più deboli.  

Poi esistono le canne da pesca da surfcasting, lunghe dai 2,8 ai 5 metri, che si distinguono per la loro resistenza. La scelta cambia in base alla grammatura dei piombi che si vogliono usare. Quelle da bolentino sono canne con un fusto rigido ma leggero in cui gli anelli sono per forza di cose molto resistenti visto che la canna verrà usate per recuperi lunghi. In genere la loro lunghezza non va oltre i 3,20 metri. Chiudiamo questa carrellata con le canne da pesca da traina. Con questa tipologia non si potranno effettuare lanci lunghi a causa del peso e del diametro del fusto. Se si usano da in piedi servono canne fino a 2,10 metri mentre per chi pesca da seduto la misura aumenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi